L’ecodesign di Lessmore interpreta l’estate 2018 giocando con la moda

Spread the love

L’ecodesign di Lessmore interpreta l’estate 2018 giocando con la moda. Dalle tendenze della moda a un uso ‘diverso’ dei colori.

L’ecodesign di Lessmore è sinonimo di eleganza sostenibile, ma anche di versatilità. Ecco allora come il brand gioca con le tendenze moda dell’estate e ce n’è davvero per tutti i gusti. Look vacanziero, marinaro, multicolor hippy, rosso, total white, ispirazione Vichy, azzurro romantico, rosa ‘fenicottero’. Gli arredi iconici della Ecodesign collection spaziano fra colori e materiali forti del loro design inconfondibile e amico della natura. Multifunzionali, trasformabili, scomponibili, adattabili infinite volte a gusti e tendenze, realizzati in cartone e materiali naturali o eco-compatibili dal basso impatto ambientale, gli arredi Lessmore si godono l’estate senza paura di passare di moda a fine stagione, grazie al vantaggio di poter cambiare pelle all’occorrenza con una semplice sostituzione delle finiture.

ARREDARE CON LA FRUTTA….. E ALTRO

Agrumi, uva, ciliegie, lavanda, mais, olive, caffè, kiwi, nocciole, mandorle. D’estate trionfano in tavola e in mille altri prodotti, lo sappiamo. Quello che invece non sappiamo è che i loro scarti di lavorazione possono venire trasformati dando origine a carte pregiate e ad arredi di design. Favini ha infatti realizzato la gamma ecologica di carte Crush, utilizzando sottoprodotti di lavorazioni agro-industriali che sostituiscono fino al 15% della cellulosa proveniente da albero. Grazie alla collaborazione con Favini,  Lessmore un anno fa, utilizzando queste carte speciali,  ha introdotto la linea speciale di moduli contenitori “Moretto Plus” con finiture esterne Favini Crush e sistemi di giunture.

Ed ogni tipologia di carta in base al materiale riutilizzato ha il suo particolare e affascinante colore. Lo stesso tipo di finitura da quest’anno è disponibile anche sulle linee “Moretto” e “Morettino” realizzate con questa speciale carta. Favini Crush è certificata FSC, realizzata con EKOenergia, senza OGM e che contiene 30% di riciclato. Queste tre linee firmate dall’arch. Giorgio Caporaso fanno parte della Ecodesign Collection di Lessmore, realizzata in cartone in gran parte già riciclato e  100% riciclabile,   e sono estremamente resistenti e funzionali,  componibili e scomponibili seguendo principi del design modulare personalizzabile. Particolarmente studiati in un’ ottica di economia circolare. Questi  prodotti della Ecodesign Collection di Lessmore sono disassemblabili a fine vita e ogni materiale va allo smaltimento differenziato e può essere riciclato.

Company profile

Lessmore è un brand italiano di design presente sul mercato da molti anni. Direttore di tutto il Design è l’arch. Giorgio Caporaso che ne è anche Direttore artistico. Il brand è famoso per la sua Ecodesign Collection, una linea di arredi che non solo è espressione di lifestyle ma anche una dichiarazione d’amore verso il nostro pianeta. La Ecodesign Collection rappresenta il frutto della personale ricerca di stile e di funzionalità che Giorgio Caporaso porta avanti da tempo nel campo dell’ecodesign, conferendo un particolare fascino anche a materiali considerati tradizionalmente poveri come il cartone. Non semplici arredi, ma espressione di una vera e propria filosofia rispettosa dell’ambiente e attenta alle esigenze di una vita sempre più mobile e mutevole. Flessibilità, Riparabilità, Multifunzionalità, Trasformabilità, Separabilità, Disassemblabilità, Riciclabilità, sono solo alcune delle innovative qualità di questa collezione che è diventata un esempio di questa ricerca nel suo settore. Una linea studiata con un approccio all’economia circolare.

 

Facebook Comments

home , ,

Informazioni su ilmondodiramy

Amo tutto ciò che è arte dalle pitture ad un bel piatto, dalla musica ad un abito particolare... 37 anni e una qualifica di archivista informatico, di origini sarde ma adozione campana, adoro scrivere e disegnare. Amo alla follia la mia bassotta Sandy perchè siamo simili...piccole, pienotte ma con un cuore enorme.

Precedente Pinot grigio Tacoli Asquini, un vino dal corpo fresco e leggero Successivo Elena kihlman il Design Nordico al Centro di Roma

Lascia un commento