Gioielli Obligé – Your Daily Glam Made in Italy pensati per la donna

Spread the love

Gioielli Obligé – Your Daily Glam Made in Italy i suoi pezzi nascono pensando a una donna protagonista di ogni momento della sua giornata e capace di esprimere se stessa in qualsiasi situazione.

Il mood “Your Daily Glam” racconta lo spirito del nuovo brand Obligé. Perché i suoi pezzi nascono pensando a una donna protagonista di ogni momento della sua giornata e capace di esprimere se stessa in qualsiasi situazione.

La donna Obligé è curiosa, osserva con attenzione i fashion trends, ne coglie le originalità e le citazioni, senza perdere mai di vista cosa le piace, cosa la fa sentire bella e cosa le regala il meglio di sé.

E lo sa intrepretare per raccontare la sua brillante unicità. È curiosa, attenta e non si accontenta di uno styling pensato da altri, di un’idea a priori, della rassicurante prigione del mainstream, dei diktat della moda.

Le piace scegliere, firmare ogni situazione in cui sia coinvolta – professionale, di coppia, legata all’entertainment, un evento – con la propria cifra stilistica, dominando con classe e spregiudicatezza, eccentricità e understatement.

La donna Obligé sa essere se stessa con un’incredibile disinvoltura che le consente di osare sempre, di mettere insieme registri diversi, senza la paura out of fashion di combinare luxury e basic.

E proprio per questo Obligé va oltre all’idea tradizionale di gioiello per approdare con creatività al concetto più ampio di ornamento da corpo.

Immediatamente individuale in pezzi come i labret e septum da indossare senza fori, le collane da portare a schiena nuda, gli anelli che abbracciano tre dita.

COLLEZIONE “LA PREMIÉRE”, UN DEBUTTO-OMAGGIO ALLE DONNE DI CARATTERE

Per parlare alle donne che sanno essere protagoniste, La Premiére, prima collezione Obligé, rende omaggio a quattro icone che in modo diverso hanno saputo lasciare un’impronta indelebile non solo nella moda, ma nell’immaginario collettivo: Twiggy, Cher, Edie Segdwik e Audrey Hepburn.

E non è un caso che tutte si siano prese la ribalta negli anni ’60, riscrivendo le regole dello stile e cambiandole per sempre.

LEGGERI GIOCHI DI SFERE IN ARGENTO PER UN ARTIGIANATO 100% MADE IN ITALY  

Collegamento ideale con la decade che le ha viste imporsi, un elemento formale come la sfera, ricorrente in tutti i gioielli della collezione, materializzando giochi quasi infiniti di sovrapposizioni, duplicazioni e simmetrie.

Altra caratteristica inconfondibile è la leggerezza, frutto di processi di lavorazione come l’elettroformatura che consente di ottenere forme oversize senza compromettere la facile portabilità dei gioielli.

Materiale nobile di ogni gioiello è l’argento, declinato in differenti galvaniche (rodio, oro giallo, oro rosa e rutenio) e abbinato a particolari elementi in resina composita la cui pigmentazione è frutto di una tecnica produttiva che per mantenere fede alla tonalità prescelta, inietta il colore partendo sempre da un Pantone preciso.

Tutta la filiera produttiva è rigorosamente Made in Italy, anzi, sarebbe meglio dire, made in Tuscany, così come lo sono il packaging e tutto ciò che riguarda la progettazione. L’assemblaggio dei differenti componenti è manuale, con una maniacale attenzione per ogni singolo gioiello.

Complessivamente i pezzi che compongono La Premiére sono 50 (anelli, bracciali, braccialetti, collane, labret, septum) suddivisi nelle quattro linee:

  • Twiggy, argento 925 con galvanica al rodio silver effect, abbinato a resina composita in variante cromatica intense orange “tibet”;
  • Cher, argento 925 con galvanica oro giallo 24 carati, abbinato a resina composita in variante cromatica turquoise “marine”;
  • Edie, argento 925 con galvanica oro rosa 24 carati, abbinato a resina composita in variante cromatica black “oil”;
  • Audrey, argento 925 con galvanica al rutenio, black effect, abbinato a resina composita in variante cromatica white “batida”.

Facebook Comments

moda , ,

Informazioni su ilmondodiramy

Amo tutto ciò che è arte dalle pitture ad un bel piatto, dalla musica ad un abito particolare... 37 anni e una qualifica di archivista informatico, di origini sarde ma adozione campana, adoro scrivere e disegnare. Amo alla follia la mia bassotta Sandy perchè siamo simili...piccole, pienotte ma con un cuore enorme.

Precedente Sauvignon Tacoli Asquini uno dei vini più popolari al mondo Successivo Wild wild Sheela. Le 100 cose che «Wild wild country» non vi ha detto