Indaco Chiaro Notturno un romanzo molto toccante

Spread the love

Indaco Chiaro Notturno, un romanzo molto toccante, è il primo libro della giovane neo-scrittrice sarda Michela Alessandra Allegri.

indaco-chiaro-notturno-michela-allegri
indaco-chiaro-notturno-michela-allegri

Aryah ha quasi 18 anni e, in seguito al suicidio prematuro della madre e quattro anni di degenza in un ospedale psichiatrico in Inghilterra, torna a casa dal padre con cui ha un rapporto quasi inesistente. Comincia così la sua evoluzione/involuzione mentale, caratterizzata da tormentate lettere che invia alla sorella quasi ogni giovedì in cui le fa una promessa, che mantiene: andare da lei a Londra per capire come mai non riceve alcuna risposta e per fare chiarezza su questo rapporto univoco, arrivando a fare i conti con la parte peggiore di se stessa e con amare e pesanti verità.

Ho aspettato qualche giorno per scrivere la recensione di Indaco Chiaro Notturno. Vi consiglio di leggerlo muniti di fazzolettini perchè verserete molte lacrime.

La scrittrice

Michela Alessandra Allegri nasce a Oristano il 25 Dicembre 1988. Lo ricordo bene perchè ero presente nell’atrio dell’ospedale con un mega pupazzo tra le braccia in trepidante attesa mentre mio padre faceva le vasche in preda all’ansia. Si è mia sorellina e io ne vado orgogliosa. E’ una ragazza tenace, molto sensibile, anche se ha un’aria da dura dentro è tenera come un piccolo unicorno rosa. Ha un grande talento artistico, proprio come me, ama la fotografia e la scrittura, ma anche i motori dimostrando delle doti da pilota innate. Questo è in assoluto il suo primo libro, e mi sento di consigliarlo sopratutto alle nuove generazioni che hanno un pò perso la sensibilità verso il prossimo.

La mia impressione

Indaco Chiaro Notturno è un libro molto toccante, delicato che parla delle fragilità umane di una ragazza di nome Aryah. Un libro da leggere tutto d’un fiato, sotto le coperte mentre fuori piove…ad accompagnare l’avvincente lettura solo il ticchettio regolare della pioggia. Leggere questa storia drammatica è come fare un giro sulle montagne russe, ambientazioni e personaggi sono ben descritti da sembrare quasi palpabili, molto nitidi.

La storia inizia con le lettere che Aryah scrive quasi ogni giovedì a sua sorella Maddy che vive a Londra. Le racconta i suoi pensieri, le sue paure, le incertezze e la frustrazione di una vita che le sta stretta. Di un padre che a malapena le parla, della madre che oramai non c’è più. I sentimenti della protagonista sono lì, sotto i nostri occhi vediamo passare la sua vita dall’Istituto Psichiatrico al viaggio a Londra. Mi sono ritrovata a sperare che ritrovasse la sorella con la quale non si parlavano da 5 anni, sino ad arrivare al colpo di scena finale. Una fine che non ti aspetti e se te la aspetti, non ci vuoi credere…

Una storia introspettiva, che farà fare ad ognuno di noi un viaggio nel proprio Io alla scoperta di sè stessi. Con il pensiero che, come dico sempre, bisogna lottare per futuro migliore con i denti e con le unghie. Non siamo soli e non dobbiamo dare troppo peso a chi ci giudica inadeguati o strani, solo noi sappiamo come siamo realmente e a volte costruiamo dei muri allontanando chi veramente a noi ci tiene.

Molto spesso diamo retta alle persone sbagliate solo perchè ci sentiamo soli, c’è sempre una soluzione ad ogni problema, parlatene sempre non tenetevi nulla dentro. Perchè la negatività, la tristezza, lo stress e i cattivi pensieri lavorano all’interno di noi stessi e ci distruggono. Sfogatevi sempre, scrivete le vostre gioie e i vostri dolori, vittorie e sconfitte. Non si è mai troppo grandi per tenere un diario, anche virtuale sul notebook.

Magari questo piccolo capolavoro aiuterà meglio a comprendere che dentro ognuno di noi ci sono dei demoni da combattere, anche se sorridiamo e diciamo “va tutto bene”. Quindi quando incontrate una persona per la prima volta siate gentili, non avvilitela solo perchè diversa da voi, sta combattendo delle battaglie personali di cui non sapete nulla.

Per ordinare il libro eccovi il link http://it.blurb.com/b/8767601-indaco-chiaro-notturno

Seguite la pagina facebook per parlare con la scrittrice https://www.facebook.com/Indacochiaronotturnolibro/

 

Facebook Comments

Precedente Clone, dal 26 giugno in libreria il nuovo romanzo di Paolo Negro. Successivo Festival estivi in Europa, ecco quali vale la pena visitare

Lascia un commento