Da Modena le prugne secche Monte Rè

Cari follower oggi vi parlo di un’azienda di Modena, fondata nel 1967 specializzata nell’essiccazione della frutta, la Monte Ré , in particolare è specializzata nell’essicazione delle prugne, ed è stata una delle prime in italia dato che era prerogativa esclusiva degli stati esteri. Precedentemente la produzione era riservata per solo uso industriale, solo recentemente alla vendita a dettaglio, i prodotti sono confezionati con cura e attenzione. I loro prodotti sono seguiti dalla filiera produttiva, alla coltivazione, raccolta, essiccazione e confezionamento sino al punto vendita.

I loro prodotti sono Gluten Free, ad alto contenuto di fibre e bassissimo contenuto di sale.

Ho avuto il piacere di ricevere dall’azienda vari prodotti, prugne con nocciolo di due dimensioni, piccole e grandi ; prugne senza nocciolo e la marmellata di amarene brusche di Modena.

13241171_484578305071298_8417150366366185290_n

Le prugne sono dolci, morbidissime e rimangono umide , sono davvero buone, efficaci per curare stipsi e dolori addominali, contengono zuccheri e fibre ma pochissime calorie e sono disintossicanti.

Nonostante le prugne siano poco valutate a livello nutrizionale, le prugne secche Monte Ré e quelle d’origine biologica (di cui la Monte Rè ha una linea dedicata), oltre ad avere un gusto e una consistenza accattivanti, hanno proprietà interessanti per chi è a dieta.

13244793_879763322146887_2516204629219876364_n

In primo luogo sono energetiche ma senza essere troppo caloriche: ad esempio un etto di prugne secche (che corrisponde all’incirca a una decina di frutti) può apportare tra le 150 -230 calorie. Però non vuol dire che dovete arrivare a 10 eh , altrimenti vi faranno correre in bagno 😀 , questi frutti risultano sazianti già in piccole dosi: grazie al processo di essiccazione, contengono ben il 35% di zuccheri (contro circa il 10% delle prugne fresche) tra cui glucosio e fruttosio, utilizzati e metabolizzati velocemente quando arriva l’attacco di fame. E noi colpiti dalla fame nervosa ne sappiamo qualcosa vero? Hai un attacco di fame? Mangia una piccola prugna secca 🙂

Questo “serbatoio energetico” ha anche proprietà diuretiche, cosa che le rende perfette per cure detox dopo periodi di eccessi a tavola. Sono perfette, inoltre, per regolarizzare l’attività del fegato e soprattutto quella dell’intestino. Infatti sono famose per le loro proprietà lassative dovute alla presenza nel loro succo di piccole dosi di difenilisatina, una sostanza che stimola i movimenti dell’intestino e facilita l’evacuazione.

Questa azione è accentuata nelle prugne secche, per via della concentrazione dei principi attivi e delle fibre, ed è favorita anche dalla presenza di due tipi di zuccheri: il fruttosio e il sorbitolo. Parlando di fibre le prugne secche ne contengono ben 10-16 grammi per etto, contro i 2 grammi mediamente contenuti in un frutto fresco.

Inoltre ne beneficia anche il nostro metabolismo perchè hanno un alto contenuto di minerali, tra cui potassio, magnesio e zinco, sono particolarmente indicate per mantenere il delicato bilancio dell’equilibrio idroelettrico dell’organismo, con benefici sugli effetti metabolici. In aggiunta, le prugne secche aiutano a conservare la tonicità dei tessuti per via delle loro proprietà antiossidanti dovute alla concentrazione  di vitamina A, betacarotene e zinco. Ne bastano quindi una decina al giorno per evitare smagliature e un corpo flaccido.

Come e quando prendere le prugne secche?

  • con lo yogurt e i cereali diventano un mini pasto
  • al mattino come prima colazione, meglio se accompagnate da cereali integrali e yogurt che favoriscono una rapida evacuazione.
  • nel tardo pomeriggio una o due prugne secche prima di andare a fare attività fisica oppure subito dopo una nuotata in piscina, possono servire a non arrivare a casa con lo stomaco che brontola, evitando il rischio di recuperate le calorie perse.
  • prima di andare a dormire potete preparare un decotto a base di prugne secche bevuto prima di coricarsi, è utile per depurare e tonificare l’organismo.

Per la marmellata ve ne parlerò la prossima volta perchè devo preparare la crostata ^_^ quindi alla prossima settimana con la marmellata di amarene brusche di Modena di cui vi lascio un’anteprima 🙂

13254280_877558019034084_6157758154365573843_n

Vi ricordo per qualsiasi informazione sull’azienda Monte Ré e sui suoi prodotti visitate il loro sito ufficiale cliccando QUI

Nel ringraziare l’azienda Monte Ré per gli ottimi prodotti inviatomi per la collaborazione , vi saluto alla prossima recensione ^_^

-con amore-

Ramy

 

Precedente Le proprietà dell'aceto di mele Successivo Le ricette di Ramy ✿ ❀ ❁ sorbetto al limone

2 thoughts on “Da Modena le prugne secche Monte Rè

  1. Vanni Sardini il said:

    Cerco disperatamente la marmellata di Amarene Brusche di Modena della Monte Re ma non la trovo assolutamente in commercio.
    Possibile un aiuto? Sono di Cesena.

I commenti sono chiusi.