Sauvignon Tacoli Asquini uno dei vini più popolari al mondo

Spread the love

Sauvignon Tacoli Asquini uno dei vini più popolari al mondo e sopratutto molto amati. il suo nome deriva dal termine francese “sauvage”, che significa “selvatico”, in riferimento al fatto che si tratta di una varietà autoctona.

sauvignon-tacoli-asquini
sauvignon tacoli asquini

Buongiorno carissimi, eccoci al terzo appuntamento con i vini Tacoli Asquini, oggi vi parlo del Sauvignon, un bianco molto famoso e amato al mondo. Nato nel sud-ovest della Francia, più in dettaglio nel Bordolese, il suo nome deriva dal termine francese “sauvage”, che significa “selvatico”, in riferimento al fatto che si tratta di una varietà autoctona.

E’ coltivato anche in Australia, Nuova Zelanda, California, Sud Africa e Cile grazie alla sua incredibile adattabilità climatica e del territorio. In Italia è arrivato grazie alla dominazione degli Asburgo-Lorena, nota dinastia europea creatasi con il matrimonio di Maria Teresa d’Asburgo e Francesco Stefano di Lorena, i quali introdussero la coltivazione di questa vite francese in Friuli e di lì in Trentino Alto Adige.

Oggi il Sauvignon è coltivato anche in Veneto, Emilia Romagna e Lombardia, regioni dove entra nella composizione di molti vini che godono della denominazione DOC. Tra le produzioni estere di qualità si ricordano il Sacerre, il Pouilly Fumé e il Sauternes, mentre in Italia i Sauvignon più pregiati sono quelli provenienti dal Friuli, soprattutto dalla zona del Collio, ed Alto Adige.

Questo vitigno trova terreno fertile in collina e pianura e predilige climi freschi e temperati. Il grappolo si presenta piccolo, sferico e compatto. La buccia è spessa, talvolta punteggiata, mentre la polpa è dolce e aromatica. Durante la fase di produzione, gli acini di uva prima vengono diraspati, poi vengono lasciati in macerazione. Successivamente, pressati con delicatezza e il mosto ottenuto viene chiarificato mediante decantazione. La fermentazione, in genere, avviene in recipienti di acciaio inox oppure in botti di rovere.

Le caratteristiche del Sauvignon

E’ un vino secco dal colore giallo paglierino con riflessi verdi. Il profumo ricorda l’erba e i frutti verdi, un pò come il sentore dell’uva spina, avete presente? Al gusto si nota un vago aroma di peperone e foglia di pomodoro. Dopo il primo assaggio ho notato anche un pò di ribes nero e salvia. E’ perfetto per l’estate e i suoi piatti leggeri e freschi, le insalate di pasta o la pasta ai crostacei, insalata di polpo o piatti con tonno. Valido alleato della cucina etnica e dei piatti veggy.

Una piccola curiosità: è utilizzato nella vinoterapia per i suoi effetti rilassanti.

Riferimenti

e-commerce  http://www.vini-friulani.it/it/

Facebook Comments

Precedente TuttiSanti al MUDEC di Milano tra artigianato e design Successivo Gioielli Obligé - Your Daily Glam Made in Italy pensati per la donna